Chi siamo

Il Distretto del Commercio Friuli Orientale

Il Distretto del Commercio FRIULI ORIENTALE è un vasto ambito territoriale di aggregazione tra imprese, formazioni sociali e amministrazioni locali e altri soggetti interessati a livello locale

Il distretto è finalizzato alla valorizzazione e rigenerazione dei centri cittadini e delle aree a vocazione commerciale, mediante progetti di marketing e di rigenerazione e infrastrutturazione delle aree pubbliche.

Gli organi del distretto

Assemblea

Composta da tutti i soggetti sottoscrittori dell’Accordo di partenariato, con potere decisionale, nonché dal Manager di Distretto (senza diritto di voto) ed è partecipata da tutte le imprese successivamente aderenti.

Gruppo di Lavoro Tecnico

Composto dai rappresentanti dei Comuni di Buttrio, Manzano, Pavia di Udine, Prepotto e San Giovanni al Natisone, con il compito di raccogliere le indicazioni emergenti dall’Assemblea ma anche di proporre all’Assemblea stessa eventuali nuovi obiettivi e progettualità. Al Gruppo di Lavoro Tecnico partecipa anche il Manager di Distretto.

Manager di distretto

Nominato dall’Assemblea in data 22/02/2024, nelle persona del dott. Edi Sommariva, ha compiti di programmazione, individuazione delle linee strategiche e degli obiettivi da perseguire, di organizzazione generale e di controllo delle attività, nonché quelle di segreteria degli Organi. Il Manager rappresenta il Distretto nei rapporti con le Amministrazioni e i Partner.

Il comune capofila

Individuato dall’Assemblea nel Comune di Pavia di Udine, in persona del Sindaco Beppino Govetto.

Le Sfide che ci attendono

Il panorama commerciale ha subito profonde trasformazioni dagli anni ’90, influenzate da cambiamenti socioeconomici e di consumo. Questi cambiamenti hanno portato a una frammentazione dei bisogni e dei consumi, con due tendenze principali: un servizio commerciale efficiente e funzionale da un lato, e esperienze di acquisto più edonistiche e gratificanti dall’altro.

Con l’avvento della rivoluzione digitale il ruolo del consumatore ha subito ulteriori e profonde modificazioni. Mentre prima assumeva un ruolo quasi passivo delegando alle imprese il compito di indirizzare stimolare e condizionare le opzioni di acquisto, oggi il consumatore è diventato “proattivo” (anche grazie a una diversa consapevolezza acquisita attraverso internet, che ha consentito una drastica riduzione delle asimmetrie informative) e va alla ricerca di occasioni per gratificanti vere e proprie “shopping experiences”.

Cosa fare quindi?

Per affrontare queste sfide, è necessario un approccio sistemico, che favorisca la digitalizzazione, un servizio clienti di qualità, un’esperienza multisensoriale sul luogo, la bellezza e l’accessibilità del luogo di acquisto e consumo, oltre all’adozione di strategie di marketing innovative.

Gli obiettivi che vogliamo raggiungere:

 L’obiettivo finale è creare un Distretto del Commercio in cui l’accessibilità non dipenda più solo dalla necessità di acquisto, ma sia motivata anche dall’esperienza complessiva offerta.

Incremento dell'offerta

Incrementare l'ersperienza complessiva offerta dal Distretto trasformando le motivazioni per visitarlo. Non più "che cosa andare a comprare" ma "perchè raggiungerlo"

Fare Squadra

Pubblico e Privato lavoreranno insieme, facendo “SQUADRA” con le imprese del territorio e con le persone che in esse si impegnano, lavorando con dedizione e passione

Appagare i consumatori

Appagare le persone che frequentano i negozi, ristoranti, hotel, botteghe artigiane del Distretto

Le ultime notizie

Scopri qui tutte le ultime news provenienti dal Distretto del Commercio del Friuli Orientale.

[blocksy_posts limit="5" has_pagination="no"]

Vuoi far parte del distretto?

Scopir qui maggiori informazioni sulla partecipazione al distretto e compila la modulistica di adesione